I vantaggi del 5G per il settore sanitario

Con una latenza tra dispositivi ridotta a 1 millisecondo quindi praticamente istantanea, l’alta velocità di trasmissione e comunicazioni estremamente affidabili, il 5G darà un impulso di accelerazione alla trasformazione del settore sanitario. Il 5G si prospetta come un importante motore di crescita che favorirà la riduzione dei costi e incentiverà l’assistenza basata sul valore anziché sui volumi.

1. Adozione sempre più diffusa della teleassistenza sanitaria

Per le comunicazioni video UHD in tempo reale, la telemedicina richiede una larghezza di banda molto ampia. La tecnologia 5G consente di trasmettere in modo rapido e affidabile file di dati di grandi dimensioni, come l’imaging a risonanza magnetica o i flussi video di ecografie, endoscopie, ECG e altre indagini eseguite da apparecchiature remote. I medici potranno così esaminare i risultati a distanza con maggiore efficienza, migliorando la cura dei pazienti. Avvalendosi di reti capaci di trasmettere video con risoluzione 8K, la telemedicina permetterà di somministrare cure in luoghi un tempo irraggiungibili.

Non solo la tecnologia 5G consente a medici e paramedici di svolgere il proprio lavoro in modo più efficace, ma anche di eseguire operazioni in precedenza impensabili. L’esempio più rappresentativo è costituito dalla telechirurgia, ovvero dalla possibilità per i chirurghi di effettuare un intervento telecomandando dei robot. La capacità della rete 5G di ovviare a problemi quali il tremolio delle immagini, il ritardo del video e dei comandi inviati, rende attuabile la telechirurgia.

2. Comunicazioni affidabili e salvavita per i servizi di emergenza

Un incidente stradale, ad esempio, causa spesso enormi ingorghi: le persone coinvolte chiamano i parenti per comunicare un ritardo e nell’attesa navigano in Internet, aumentando sensibilmente il traffico di rete. La rete 5G permetterà di dare priorità alle comunicazioni di emergenza, assicurando lo scambio delle informazioni necessarie per intervenire e salvare vite umane.
Una delle funzionalità rese possibili dal 5G è la possibilità di suddividere la rete mobile e di riservare un segmento esclusivamente ai servizi di emergenza. Tale segmento di rete dedicato al primo intervento garantirà connessioni mobili affidabili, disponibilità della rete e riservatezza, soprattutto nei casi in cui le reti commerciali attuali siano già sovraccaricate da grandi volumi di traffico.

I flussi video di alta qualità trasmessi dall’ambulanza al pronto soccorso ricevente consentiranno di monitorare il paziente a distanza, per individuare condizioni non facilmente rilevabili e spesso non presenti nei rapporti forniti dai paramedici in loco, come il pallore della pelle e l’aspetto generale del paziente.

Specialisti esperti a distanza possono inoltre collegarsi con gli operatori di primo intervento alle prime esperienze per lavorare con loro in tempo reale. Tutti questi miglioramenti si tradurranno in una maggiore rapidità d’intervento con una conclusione positiva dei casi di emergenza.

3. Migliore cura dei pazienti

Nell’assistenza ai pazienti, anche i secondi sono preziosi per salvare vite umane e una rete di scarsa qualità può ritardare le cure urgenti. La rete 5G migliorerà l’accessibilità, la qualità della copertura e la convenienza. Nelle zone rurali, dove il servizio sanitario è meno capillare, agevolerà l’accesso a personale medico specializzato, consentendo ai pazienti di rivolgersi a specialisti altrimenti non raggiungibili; inoltre offrirà una connessione e un’accessibilità migliori a un numero maggiore di persone rispetto al passato.

Sfruttando la potenza della connettività 5G e dei sensori IoT, i medici possono monitorare e rispondere rapidamente alle emergenze dei pazienti, sia in prima persona che tramite teleassistenza sanitaria.

4. Possibilità di nuovi metodi di formazione

La rete 5G contribuisce a una reale democratizzazione della conoscenza. Specialisti diversi, non necessariamente presenti nello stesso luogo, potranno collaborare con colleghi meno esperti e istruirli a distanza.

La rete 5G non solo influisce sulla modalità di apprendimento dei medici, agevolando l’uso di applicazioni di realtà aumentata e assistita altamente sofisticate, ma trasporta virtualmente gli studenti in una sala operatoria per avere una visione quasi in tempo reale delle procedure delicate messe in atto.

Nell’ambito del progetto europeo 5G-TOURS (5G smarT mObility, media, and e-health for tURists and citizenS), AMA lavora a soluzioni 5G per la sicurezza nelle città, a stretto contatto con partner come Philips, Bcom, CHU Rennes, Orange, Ericsson, Nokia e Samsung.

Blog
SWITCH THE LANGUAGE

AMA NEWS

Our Events

Latest Videos

Cart